Visualizza il menu
Ricerca corsi
Stampa

architettura - università degli studi di udine

Si tiene il corso di laurea magistrale in architettura presso l'università degli studi di Udine.
ll corso di Laurea Magistrale in Architettura ha come obiettivo la formazione di un architetto europeo che, sulla base di una conoscenza professionale avanzata, sia capace di operare sintesi progettuali nonché di dirigere e verificare la completa e corretta esecuzione dell'opera ideata, con l’apporto di una molteplicità di conoscenze e di tecniche e con la padronanza delle metodologie e delle strumentazioni specifiche dell’architettura rispondendo adeguatamente ed anche in modo innovativo alla complessità dei problemi connessi alla Progettazione dell’Architettura ed ai compiti e responsabilità professionali richiesti oggi in tale ambito a livello europeo. Su questa base il Corso di Laurea Magistrale è strutturato in modo da garantire, nel rispetto della direttiva 85/384/CEE e relative raccomandazioni, una ripartizione equilibrata tra conoscenze teoriche e pratiche, con un curriculum che assume come elemento centrale l'Architettura nei suoi vari aspetti e contenuti edilizi e urbanistici.
Obiettivo formativo di fondo è l'integrazione delle conoscenze nel campo dell'architettura e dell'urbanistica secondo un’impostazione didattica tesa ad una preparazione che identifichi il progetto come processo di sintesi e momento fondamentale e qualificante del costruire.
La formazione è volta a fornire una cultura scientifico-tecnica che permetta di operare con competenza specifica e piena responsabilità nella progettazione alle varie scale architettoniche e urbanistiche e nel controllo qualificato della realizzazione.
Il Corso di Laurea Magistrale in Architettura si propone fondamentalmente di integrare le conoscenze nel campo dell’architettura e dell’urbanistica con quelle tipiche dell’ingegneria civile/edile, fornendo una formazione di livello avanzato per l’esercizio di attività di elevata qualificazione negli ambiti della progettazione, della costruzione e gestione del processo edilizio e dei prodotti industriali.
Il laureato magistrale deve essere in possesso delle capacità e della adeguata conoscenza prevista dalla Direttiva Europea 85/384/CEE.
L’impostazione didattica del Corso tende a una preparazione che identifichi il progetto come processo di sintesi e momento fondamentale e qualificante del costruire il laureato magistrale, oltre a possedere la padronanza delle metodologie e degli strumenti operativi necessari all’ideazione dell’opera, deve anche essere in grado di seguirne con competenza la completa e corretta esecuzione.
Il Corso è strutturato in modo da garantire una ripartizione equilibrata tra conoscenze della storia e delle teorie dell'architettura nonché delle arti, tecnologie e scienze umane ad essa attinenti; delle belle arti; in materia urbanistica, pianificazione e tecniche applicate nel processo di pianificazione; dei metodi di indagine e di preparazione del progetto di costruzione; dei problemi di concezione strutturale, di costruzione e di ingegneria civile connessi con la progettazione degli edifici; dei problemi fisici e delle tecnologie nonché della funzione degli edifici; delle industrie, organizzazioni, regolamenti e procedure necessarie per realizzare progetti di edifici e per l’integrazione dei piani di pianificazione. Pertanto il Corso assume come elemento centrale l’architettura nei suoi vari aspetti e contenuti, da quelli edilizi a quelli urbanistici, da quelli compositivi a quelli legati al restauro e alla rappresentazione, da quelli del prodotto industriale a quelli dell’architettura degli interni e del paesaggio.
La formazione è basata sull’acquisizione di una solida cultura scientifico-tecnica ben bilanciata da apporti storico-critici che permetta ai laureati magistrali di operare con competenza specifica e piena responsabilità nell’ambito delle attività caratterizzanti l’edilizia, l’architettura e il design: programmazione, progettazione alle varie scale, controllo qualificato della realizzazione, conservazione del patrimonio edilizio.